Navis Winter 2011

Navis

Navis si trova nella 10 km lunga omonima valle, una valle laterale della valle Wipptal.

Altitudine: 1.337 m s.l.m.

Da Matrei am Brenner devia la valle Navistal, attraverso la quale scorre l’omonimo fiume. Il territorio comunale, con i suoi quasi 2.000 abitanti, si espande dal fiume Sill fino al valico Klammjoch (2.359 m) ed il monte Lizumer Reckner (2.886 m) nelle Alpi di Tux. Il nome Navis deriva probabilmente da “nav” (scorrere) o dal latino “in abisso” (nell’abisso) che indica la stretta e ripida valle…

Giá i Bavari usufruirono della zona come pascolo ed area di caccia, prima che nel XIII secolo la valle fu insediata permanentemente con la costruzione di cosiddetti “Schwaighöfe”, masi situati sui pendii e con allevamento di animali. Molti masi sono ormai da secoli in possesso della stessa famiglia. La civetta ritratta nello stemma ricorda una nobile famiglia del medioevo, mentre il cuneo giallo rappresenta la forma della valle Navistal. All’ingresso della valle s’innalza su uno sperone l’impressionante rovina del castello Aufenstein che si trova sul territorio del comune di Matrei, costruito nel medioevo come residenza per i Signori di Aufenstein. Già verso l’inizio del XIII secolo le truppe di Margarete Maultasch distrussero il castello, quando i Signori di Aufenstein diedero Carinzia all’Austria e non ai Conti del Tirolo. Del maniero è rimasta solo la cappella con i più importanti e preziosi affreschi gotici del Tirolo Settentrionale, le altri parti distrutte furono usate per la ricostruzione della chiesa parrocchiale di Navis.

D’estate la cosiddetta “Naviser Almenrunde”, un sentiero circolare per le malghe di Navis, è da raccomandare: il sentiero forestale n° 16 vi porta dal parcheggio Grün fino alle malghe Peeralm e Klammalm a 1.947 m, il punto più alto di questa escursione. Per il sentiero n° 18 si prosegue poi per giungere alle malghe Poltnalm e Stöcklalm, con stupenda vista panoramica sulle montagne che vi circondano. Da qui un sentiero forestale vi porta di nuovo al punto di partenza. Consigliamo inoltre di programmare una giornata intera per questa gita, che rappresenta un dislivello di 462 m ed un cammino di ca. 3,5 ore, per poter godere la tranquillità presso le varie malghe. D’inverno sono soprattutto amati lo sci alpinismo nelle Prealpi di Tux e lo sci di fondo. La pista per slittini dalle malghe Stöcklalm e Peeralm completano l’offerta dell’inverno. E siamo sicuri che la neve non mancherà nei mesi freddi dell’anno!

Un nostro consiglio: non lontano dalla cappella della rovina di Castel Aufenstein è situata la chiesa parrocchiale St. Kathrein su una collina. Nel XVIII secolo fu ristrutturata in stile barocco e contiene il gruppo dell’annunciazione in stile gotico in grandezza naturale. Queste sculture in legno, considerate le più antiche del Tirolo, purtroppo non sono più accessibili al pubblico per rischio di furto.

Ulteriori informazioni su: Navis

Logo tirolo.tl
de |  it |  en