Abfaltersbach Sommer
Abfaltersbach Sommer

Abfaltersbach

Abfaltersbach è situato sul lato soleggiato dell’Alta Val Pusteria.

Altitudine: 982 m s.l.m.

Dalla denominazione “Affoltrupach”, la quale venne usata nel 1160 DC per il paese, nel passare degli anni è diventato “Abfaltersbach”. E questo nome ormai sta per un’amata meta vacanziera nel Tirolo Orientale. Con i suoi masi sparsi sulle colline, i prati verdi con un tappeto di fiori e le antiche usanze, Abfaltersbach trasmette una speciale atmosfera. Le associazioni del paese, p.e. il coro femminile, il coro Belcanto o anche il coro della chiesa, si esibiscono regolarmente ed offrono così la possibilità di far parte a tradizioniali canti ed eventi.

Un rilassamento unico nel suo genere vi aspetta da giugno a settembre: la sorgente d’acqua minerale “Aigner Badl”, la quale venne dichiarata fonte naturale dall’università di Innsbruck, rilassa i muscoli e l’articolazione, ed è efficace contro il reumatismo e sciatica. Si dice inoltre che queste acque termali hanno un effetto favorevole per la guarigione di ferite. Il bagno termale antico è aperto già dal 1772 ed ancora oggi vengono offerti dei bagni in botte di legno con coperchio. Per il rinforzo alla fine di un bango invece ci pensa l’adiacente bar. Rilassamento e distenzione puro per anima, corpo e palato!

E che anche durante la vacanza si può fare qualcosa per restare in forma, ad Abfaltersbach è stato pensato. Si può intraprendere un’escursione tra la natura su uno degli innumerevoli sentieri, o pedalare in sella alla bici fino all’Alto Adige/Italia. Inoltre, d’inverno vi aspetta un grande campo di ghiaccio e il centro sciistico Sillian - Hochpustertal, con 22,5 km di piste perfettamente preparate. Le funivie Hochpustertaler Bergbahnen vi portano al monte Thurntaler.

Un nostro consiglio: non solo la sorgente d’acqua minerale “Aigner Badl”, ma anche un’altro edificio nel centro di Abfaltersbach merita la vostra attenzione! Il mulino per smalti dell’antica azienda del costruttore di forni Steger, presso il quale nel 1654 vennero prodotti i forni, è stato ristaurato nel 1991.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni