ADH Wiesing
ADH Wiesing

Wiesing

Wiesing si trova tra l’ingresso alla valle Zillertal e la strada che porta al lago Achensee ai piedi del gruppo montuoso Rofan.

Altitudine: 568 m s.l.m.

I tre paesi Wiesing, Erlach e Rofansiedlung costituiscono l’idilliaco comune di Wiesing con i suoi ca. 2.000 abitanti. Nell’atto amministrativo di Salisburgo viene menzionato che nel 930 DC la vedova e suora Himmeltrud donò tutta la sua proprietà al vescovo Odalbert von Salzburg. E quindi l’anno 930 vale come anno della fondazione di Wiesing ed il paese può volgere lo sguardo alla propria storia su oltre 1.000 anni.

Già nel 1837 Beda Weber, il fondatore della storia locale del Tirolo, descrisse Wiesing come “un paesino grazioso nel fertile ed accogliente paesaggio verde della valle Unterinntal”. Ed ancora oggi si può letteralmente sentire quest’atmosfera armoniosa. Lo stemma di Wiesing ritrae un prato verde, il quale rappresenta il nome del paese, dato che la parola tedesca “Wiese” significa prato. Sul prato si vede un muro ed un portone ad arco sul quale siede l’aquila tirolese. Questi due simboli ci ricordano il parco principesco che una volta si trovava in questo posto: Ferdinando II fece costruire nel 1572 un muro attorno alla collina boscosa a sudovest di Wiesing per recintare gli animali.

D’estate sicuramente il vicino lago Achensee, raggiungibile per una strada panoramica, è l’attrazione più grande. Da non perdere è la vista panoramica mozzafiato sulla valle Inntal dal tornante “Kanzelkehre”! D’inverno invece prende sopravvento la tranquillitá: l’illuminata pista naturale per slittini Wiesing e 5 km di piste da fondo invitano a rilassarsi. Ma grazie alla posizione favorevole tra l’ingresso alla valle Zillertal e la strada che porta al lago Achensee, nei mesi freddi dell’anno si possono praticare quasi tutti gli sport invernali. Adatte soprattutto per chi vuole imparare a sciare sono le due sciovie direttamente nel paese.

Un nostro consiglio: una visita alla chiesa parrocchiale di Wiesing con la sua impressionante torre alta! La chiesa venne costruita in stile rococò e consacrata ai Santi Martino e Nicola.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni