Weerberg

L’incantevole paesino Weerberg è situato nella valle Unterinntal.

Altitudine: 882 m s.l.m.

Il comune di Weerberg si trova su un terrazzo soleggiato, sul lato sud della valle Inntal, ed è composto dalle frazioni Ausserweerberg, Mitterweerberg ed Innerweerberg. Grazie alla sua posizione su quasi 900 m di altitudine ai piedi del monte Gilfert (2.506 m s.l.m.) non si gode soltanto uno stupendo panorama sulla valle Unterinntal fino ad Innsbruck, ma anche la tranquillità per recuperarsi dallo stress quotidiano. Prati verdi, le montagne che vi circondano e l’aria fresca contribuiscono a questo.

Il museo di storia e cultura locale nella casa Rablhaus è un’amata meta per delle escursioni nel comune. Questa antica casa del sagrestano risalente al XVI secolo fu ristrutturata con cura ed offre oggi una visione generale della vita contadinesca di tempi passati. Altrettanto notevole sono le due chiese di Weerberg, la vecchia chiesa S. Pietro e la nuova chiesa S. Maria Immacolata. La prima delle due fu costruita già nel XIII secolo e poi ristrutturata ed ampliata nel 1749. A quest’antica chiesa parrocchiale, situata su una collina da dove si gode una stupenda vista panoramica sulla valle Inntal, ricorda anche la chiave di S. Pietro ritratta sullo stemma del comune. La nuova chiesa parrocchiale S. Maria Immacolata invece, con due torri, fu costruita nel XIX secolo in stile neoclassicistico.

La fitta rete di sentieri per escursioni e per gite in mountain bike offrono durante l’estate varie possibilità di trascorrere le giornate nella natura e tra le montagne. Ben frequentato da ciclisti è il percorso da Pill a Weerberg e poi fino alla baita Weidener Hütte (1.799 m s.l.m.), poco sopra il paese. D’inverno per gli sciatori ci sono a disposizione le sciovie Hüttegglift e Schwannerlift a Weerberg, come anche - a 10 km di distanza - l’area sciistica Kellerjoch con 14 km di piste perfettamente preparate. Piste per slittini, piste da fondo ed escursioni con le ciaspole completano l’offerta durante il periodo freddo dell’anno. E dopo una giornata trascorsa nella neve non c’è di meglio che bere un caldo tè o un vin brulè!

Un nostro consiglio: nella casa Rablhaus, dove si trova anche il museo di storia e cultura locale, si svolgono regolarmente dei pomeriggi di musica con mercato del contadino. Da non perdere!

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni