Assling

Assling, con i suoi 2.000 abitanti, è noto in particolare per il parco faunistico.

Altitudine: 1.128 m s.l.m.

Il territorio comunale di Assling si espande su entrambi i lati dell’Alta Val Pusteria, ma tuttavia solo la parte a nord lungo la strada dell’Alta Pusteria ed il tratto lungo il fiume Drava sono popolati. Nel paese sono nate alcune personalità importanti, tra le quali il compositore e musicista Ignaz Mitterer (1850-1924), l’ex sciatrice alpina Irmgard Lukasser e l’ex fondista Maria Theurl-Walcher. Lo stemma del comune ritrae due falcetti in argento e rosso che riprendono lo stemma di una famiglia nobile residente qui in tempi passati.

Oggi Assling rappresenta un’amata meta turistica sul “terrazzo del sole” dell’Alta Pusteria, il quale è composto da 18 borghi e comuni catastrali e rappresenta quindi il più grande comune rurale del Tirolo Orientale. Per chi è interessato nella cultura, soprattutto gli edifici sacrali possono essere una meta nota: la chiesa parrocchiale fu ricostruita nel 1726 dopo un incendio, ma gli affreschi tardogotici, messi a luce dopo lavori di ristrutturazione, indicano che già prima si trovava una chiesa in questo posto. Nella chiesa S. Corbiniano nella frazione di Thal, risalente al XV secolo, è notevole in particolare lo stupendo polittico di Friedrich Pacher, uno dei pittori tirolesi importanti del XV secolo. E non a caso questa chiesa passa come una delle più belle chiese tardogotiche dell’intero Tirolo!

Anche per due ulteriori highlight Assling è famoso: il Parco Faunistico Assling vi aspetta con oltre 30 specie di animali ed attira giovani ed adulti. Il parco fu fondato nel 1974 ed offre un’ambiente naturale a linci, procioni, cinghiali, marmotte o anche stambecchi su una superficie di 80.000 m². Il maso Pedretscher dispone inoltre di una pista per slittini su rotaie, un albergo ed un piccolo negozietto con prodotti del contadino. L’Alta Via della Val Pusteria invece si snoda sopra la valle e rappresenta un frequentato sentiero escursionistico. Il sentiero inizia presso il rifugio Hochsteinhütte (2.023 m s.l.m.) sopra Lienz e porta, accompagnato da uno stupendo panorama sulle Dolomiti di Lienz e di Sesto, fino a Sillian.

Un nostro consiglio: chi è interessato nell’archeologia non deve lasciarsi perdere una visita nell’ufficio comunale! Nel pianoterro si trova un apposito spazio archeologico, dove si possono ammirare i più importanti reperti archeologici della zona.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni