Pflach

Pflach è un grazioso paese allungato, situato a soli 2 km di Reutte.

Altitudine: 836 m s.l.m.

Il tranquillo paesino Pflach, menzionato per la prima volta nel 1275 d. C. come “Plech”, ricevette il suo nome dal termine alto tedesco medio “vlach” (pianura). Nel XV secolo nel territorio comunale venne estratto minerale di ferro ed una fabbrica di ottone è stata costruita, l’unica fabbrica di questo tipo dell’Austria occidentale. A questo ci ricordano ancora oggi le miniere ai piedi del vicino monte Säuling (2.047 m s.l.m.) e la cappella Hüttenmühlkapelle, risalente al 1515, con il suo gotico altare trittico. Anche lo stemma del comune illustra questo fatto: piccone e martello simboleggiano l’importanza dell’attività mineraria in tempi passati, mentre le due croci patenti di S. Ulrico si riferiscono alla cappella Hüttenmühlkappelle, della quale erano patroni S. Afra e S. Ulrico.

Pflach, situato nel Parco Naturale Tiroler Lech, rappresenta un vero e proprio paradiso per l’osservazione di uccelli. Nell’area protetta lungo il fiume, un paesaggio fluviale dichiarato parte della rete “Natura 2000″, si possono ammirare gli uccelli dalla torre d’osservazione. Ed anche il sentiero didattico sugli uccelli vi aspetta con interessanti informazioni sul mondo di questi animali volatili. Il motto del percorso è “vedere, sentire, capire e giocare”: vedere si può dalla torre d’osservazione alta 17 metri sulle chiome degli alberi attorno, laghi e stagni, ovvero l’ambiente vitale di numerosi uccelli. Sentire si può invece il cinguettare di vari tipi di uccelli lungo il percorso. Tra l’altro ci sono i 30 suoni degli più importanti uccelli da sentire in digitale presso le 5 stazioni. Presso le stazioni si può infine anche capire ed apprendere le varie informazioni sugli uccelli con immagini e suoni. Ed anche i giochi come un quiz non mancano.

Pflach è un punto di partenza ideale per escursioni dal bacino di Reutte fino in cima alle montagne intorno. Numerose chiese e cappelle invitano a fermarsi un attimo e riprendere forze, come le cappelle Christus an der Geisselsäule, Hüttenmühlkapelle o la cappella Madonna dell’Aiuto. Sentieri escursionistici vi portano p.e. fino al rifugio Säulingshaus (1.720 m s.l.m.), raggiungibile da Pflach in 2-3 ore. E per chi vuole andare ancora oltre, giunge in ca. 1 ora per vie ferrate alla croce di vetta del monte Säugling (2.047 m s.l.m.). Nel paese stesso vi aspettano invece campi da tennis ed un campo per pattinaggio su ghiaccio.

Un nostro consiglio: nel territorio comunale la chiesa dei Tre Santi e la cappella della peste con il suo cimitero di guerra meritano una visita!

Suggerimenti ed ulteriori informazioni