im ort karroesten
im ort karroesten

Karrösten

Karrösten si trova sul pendio sudovest del monte Tschirgant, sul punto d’incrocio delle valli Gurgltal e Inntal.

Altitudine: 918 m s.l.m.

Karrösten, Brennbichl e Königskapelle costituiscono il soleggiato comune di Karrösten con i suoi ca. 700 abitanti. Già nell’età del bronzo si praticava l’attività mineraria, la quale raggiunse la sua massima fioritura nel XVI secolo. Oggi vengono coltivati soprattutto frutteti e granoturco sui pendii soleggiati attorno il paese. Lo stemma del comune ritrae tre palle rosse su sfondo giallo, le insegne di S. Nicolò, al quale è stata consacrata la chiesa.

Un’amata meta escursionistica è il sentiero geologico che vi aspetta p.e. con informazioni sulla geologia dell’area. Poiché in tempi passati Karrösten venne colpito da vari cataclismi, si presume che sotto il paese stesso si potrebbero trovare i resti di ancora un altro paese. Questo sentiero didattico di ca. 2,5 ore vi porta in alto sopra la valle Inntal, in leggera salita, fino alla malga Karröster a 1.467 m di altitudine. Per chi vuole proseguire il cammino può avventurarsi sulla cima del monte Tschirgant (2.370 m s.l.m.). E persino quando fa brutto tempo si può essere attivi: i percorsi della palestra di roccia al coperto presso l’albergo Trenkwalder vengono regolarmente fissati dalla campionessa europea Bettina Schöpf.

Anche per chi è appassionato di arte o di cultura si trova nel posto giusto. La cappella Königskapelle merita una visita! Consacrata nel 1855 la cappella ci ricorda Re Federico Augusto II di Sassonia, il quale durante un’escursione nella valle Pitztal, poco dopo Imst, nel 1854 ebbe un incidente con la carrozza trainata da cavalli. Dalle ferite riportate morì il 9 agosto 1854 presso l’albergo Neuner, dove ancora oggi il letto di morte ci ricorda questo avvenimento. La vedova di Re Federico Augusto II, Maria di Sassonia, fece costruire la cappella nel seguente anno in stile neogotico. La chiesa parrocchiale del paese venne invece consacrata a S. Nicolò nel 1778. L’interno è ricco di elementi in stile rococò. Ed altrettanto notevole è lo stabilimento tessile artistico Schatz, un’impresa famigliare che risale al 1932, dove si può ammirare oggetti artigianali, e naturalmente anche acquistare.

Un nostro consiglio: a Karrösten si trova il castagno situato più alto del Tirolo Settentrionale, il quale dal 1960 è protetto dalle leggi per la tutela della natura!

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni