im ort schoenwies
im ort schoenwies

Schönwies

Il comune di Schönwies con il monte Bergwerkskopf si trova tra le località Landeck ed Imst.

Altitudine: 737 m s.l.m.

I 14 borghi Schönwies, Starkenbach (dove nel XIX secolo sono stati trovati delle monete romane in argento), Obsaurs, Saurs, Bichlifelder, Siedlung, Lasalt, Oberhäuser, Dorf, Grieshaus, Öde, Ried, Höfle e Föhrenwaldsiedlung costituiscono il territorio comunale di Schönwies, situato a valle e sui pendii a sud del fiume Inn. Il punto più alto del comune rappresenta il monte Bergwerkskopf nelle Alpi di Lechtal, alto 2.728 m s.l.m. Le tre trifoglie d’oro e rosse nello stemma simboleggiano il nome “Schönwies” (prato bello). Un’attrazione architettonica nel territorio comunale è il castello Kronburg, risalente al XIV secolo, che sorge su uno sperone di roccia tra Zams e Schönwies.

Chi ama le attività sportive si trova proprio al luogo giusto a Schönwies! A valle é situata la famosa ciclabile Via Claudia Augusta che prosegue l’antica strada romana e quindi passa direttamente a Schönwies. In tempi passati furono trasportati su questa via per esempio olio dalla Spagna o anche vino da Creta. Ed anche il famoso Cammino di Santiago di Compostela passa per il comune e rappresenta una meta amata per chi é alla ricerca di escursioni piacevoli. Naturalmente troverete anche vari altri percorsi escursionistici e MTB-trails nei dintorni, come per esempio il percorso alla cascata Lasalt. Per un piccolo sentiero panoramico è raggiungibile da Schönwies, ma però solo adatto a chi è pratico! Nel paese stesso vi aspetta invece un centro del tempo libero con campi da tennis e da beach volley, mentre d’inverno troverete un campo da pattinaggio su ghiaccio con pista per il curling.

Tramite una piacevole passeggiata nel comune si possono scoprire i vari edifici sacrali: la chiesa parrocchiale è stata consacrata all’Arcangelo Michele. Il pulpito ed l’altare maggiore all’interno sono stati creati dallo scultore Daniel Grameiser di Schönwies. La chiesa tardogotica S. Vigilio a Obsaur rappresenta invece una delle mete spirituali più amate dell’intero Cammino di Santiago di Compostela! Nella cappella le cosiddette “Saligen Fräulein”, delle donne dal mondo delle leggende che sono intelligente e pronte ad aiutare, sono state venerate. Altrettanto notevole è la torre romana risalente al tardo medioevo: una leggenda dice che qui un cane nero sorveglia un tesoro.

Un nostro consiglio: nel caso vi avviate con la macchina verso il castello Kronburg, non lasciatevi perdere la vista nell’omonima gola. Anche se non é accessibile, conta tra le gole più belle del Tirolo!

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni