Pfons

Pfons è il comune vicino Matrei am Brenner ed è situato nella parte settentrionale della valle Wipptal.

Altitudine: 1.043 m s.l.m.

I 10 frazioni Gedeier, Wiesengrund, Ried, Obpfons, Pfons, Bergstein, Waldfrieden, Schöfens, Haslachsiedlung e Rossiggengasse costituiscono il comune di Pfons. Il paese venne menzionato in documenti scritti per la prima volta nel XI secolo con il nome “Phunzun”, il quale probabilmente deriva da “phanes” o “fanes” (pendio) o da “pons” (ponte).

In tempi passati presso il territorio comunale si estraeva il marmo, detto anche “serpentino di Matrei”, usato per la costruzione di molte chiese del Tirolo, ma anche per il teatro ed il museo di Storia Naturale di Vienna. A questo fatto si riferisce il martello nello stemma comunale, impugnato nell’artiglio destro di un gallo. Il gallo stesso è simbolo araldico del primo proprietario accertato del castello Narrenholz o Nornholz, situato nella frazione Schöfens. Questa rocca, menzionata per la prima volta nel XIII secolo, fu rinominata più tardi in “Arnholz”. Verso il 1710 nelle vicinanze del castello fu costruita la residenza Latschburg in stile barocco. La stanza “Paradieszimmer” (stanza del paradiso), adornata con stupende pitture murali di Kaspar Waldmann di Innsbruck, è una delle opere barocche più preziose del Tirolo!

Il servizio navetta vi porta d’inverno nell’area sciistica Bergeralm, distante solo 5 km, e nell’area sciistica Ghiacciaio Stubai nella valle Stubaital. Inoltre, Pfons si divide assieme a Mühlbachl e Matrei non solo infrastrutture come le scuole, ma anche varie strutture per le attività sportive e del tempo libero, alle quali p.e. fa parte la pista da fondo attorno al convento Maria Waldrast. D’estate potrete scegliere tra due sentieri didattici, entrambi situati nei dintorni del convento. Il sentiero “Schöpfungsweg” invita su una lunghezza di 2,7 km a meditare e riprendere forze per la vita quotidiana, mentre il sentiero “Quellenweg” con una lunghezza di 5,3 km tratta della tematica dell’acqua e delle sorgenti. Mountain bike, nuoto, tennis ed escursionismo completano l’offerta durante l’estate a Pfons.

Un nostro consiglio: anche la chiesa St. Margarethen merita una visita! Originariamente fu costruita in stile gotico, ma nel XVI secolo venne completamente ristrutturata secondo il progetto di Paul Jenewein.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni